news

IL NOBILE CALCIO

La storia di Renato Villa ha qualcosa di romantico. È stato soprannominato durante gli anni trascorsi nel Bologna Il Mitico Villa, in quanto omonimo del più famoso Ricardo Villa, calciatore argentino degli anni 70 e 80, ma soprattutto in virtù dei suoi velocissimi recuperi difensivi. Pare che il soprannome gli sia stato dato da Lucio Dalla, tifoso del Bologna.

"MITICO"

Il Nobile Calcio parla del

CARRIERA

RACCONTANDO DI UNA

straordinaria passando dai dilettanti alla Serie A alla soglia dei 30 anni

"MITICO VILLA"

Una canzone ricca di sentimenti nostalgici che racconta il percorso di un grande campione capace di fare il grande salto. Partendo dalle categorie minori, è riuscito con la sua grinta e caparbietà a diventare il fulcro della squadra rossoblu. Era la fine degli anni '80, dove il calcio non era futile esibizionismo ma grande cuore e passione.

"MITICO VILLA"

Federico Aicardi canta

CANZONE

UNA

SCRITTA E MUSICATA

DA LUI E GABRIELE ORSI

DIEGO ARMANDO MARADONA

Villa, purtroppo, è arrivato al calcio molto tardi. Perché altrimenti avrebbe potuto aspirare ad indossare persino la maglia della nazionale italiana.

Le cose che più mi colpiscono, di questo giocatore, sono la velocità e il tempismo. Ma soprattutto l'attaccamento ai colori della maglia rossoblù per cui gioca.

In ogni modo, dietro al calciatore si nascondono i principi di un grande uomo

diego armando maradona

Il Pensiero di

 VILLA

su